Earth Day

Ho deciso di riprendere una delle vecchie abitudini del blog: una volta a settimana trattare un argomento, più o meno serio, partendo da una striscia dei Peanuts…

4c2410721c9d229fabb61cadd47e4c43.jpg

Ieri, 22 Aprile, è stata la Giornata della Terra, giornata mondiale di celebrazione della ricerca scientifica a favore del Pianeta.

earthday2015.jpg

L’idea della Giornata della Terra nasce nel 1962 con le prime manifestazioni ambientali dallo scopo di sensibilizzare e diffondere un ideale di rispetto nei confronti della nostra Terra.

L’iniziativa è giunta fino a noi e quest’anno si è svolta la 47esima edizione.

Quali sono state le iniziative lanciate durante la Giornata della Terra?

  • A Napoli si è aperta la settimana di Happy Heart Day che si concluderà il 29 Aprile e vedrà protagonista l’arte: tema la dualità che sussiste tra Ego ed Eco…non solo un gioco di parole ma una stretta coesistenza di una coscienza ecologica.
  • A Torino si è svolta una biciclettata di 8 km partita da museo “A come ambiente” mentre in Friuli è stato di 18 km il percorso alla scoperta dei luoghi e dei sapori del Carso.
  • In diverse zone marittime d’Italia è stata lanciata l’iniziativa di ripulire le spiagge dai rifiuti.
  • A Roma una manifestazione ha visto impegnate centinaia di persone

E ancora manifestazioni, passeggiate, iniziative mirate al riciclaggio e alla sensibilizzazione, nella Giornata della Terra il mondo si è dato un’insaponata cercando di lavare le macchie di inquinamento che da anni vanno accumulandosi danneggiando l’ecosistema.

3481980_orig.png

Ma una giornata non basta, ogni singolo giorno dobbiamo prenderci cura del nostro pianeta partendo dal nostro piccolo ecosistema casalingo, attraverso piccoli gesti che non richiedono sforzo come fare la raccolta differenziata, non gettare l’olio di frittura nel lavandino, spegnere le luci quando non sono necessarie…chissà quante volte vi sono stati ripetuti tutti questi accorgimenti, ma potete dire davvero di star facendo tutto il possibile?

Cubo di Rubik

cubo-di-rubik-189760.jpg

Oggi, 14 febbraio, ovviamente ci si aspetta un post di tanti auguri di Buon San Valentino…potete aspettarvelo anche da una sociopatica come me?

Ovviamente no.

Qualche tempo fa era comparso sul blog l’articolo inerente alla storia di Google (se vi va passate a dare un’occhiata…è interessante) e oggi, nella stessa categoria, pubblicherò qualche curiosità sul cubo di Rubik…

wall-e-and-rubiks-cube-preview.jpg
Questo maledetto cubo che sicuramente avrà tenuti impegnati tutti noi almeno una volta nella vita è opera di un ingegnere ungherese che porta il nome di Erno Rubik.

Il rompicapo nasce nel 1974 con il nome “Cubo Magico”

Com’è Fatto?

Il cubo, come qualsiasi cubo, presenta 6 facce ciascuna delle quali è suddivisa in 9 quadretti di 6 colori diversi, per un totale di 54 quadrati.

Lo scopo del gioco è quello di spostare i quadretti facendo ruotare le facce in modo da ottenere ogni faccia di un unico colore.

Erno Rubik lo progettò al fine di funzioni didattiche e all’inizio si diffuse soprattutto tra i matematici ungheresi che lo sfruttavano per il calcolo di probabilità statistiche e altre cose molto matematiche.

Erno_Rubik_1.jpg

Erno Rubik

Curiosità:

  • Nella versione 3×3×3, il cubo può assumere ben 43 252 003 274 489 856 000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta
  • Dopo calcoli matematici e lunghe discussioni è stato stabilito che il numero massimo di mosse necessarie alla risoluzione del cubo è 20 (definito “il numero di Dio”)
  • Nel novembre del 2015 Lucas Etter stabilisce il record mondiale risolvendo il rompicapo in 4 secondi e 90 (impressionante eh?)
  • Nel 1983 viene trasmessa una serie TV che aveva un cubo parlante come protagonista (Rubik, the amazing cube)

Scoprire le storie delle cose che mi circondano è qualcosa che mi interessa molto, mi è difficile pensare di vivere circondata da oggetti di cui non conosco nulla…ci sono scoperte importanti che è impossibile non conoscere, come la storia dell’invenzione della radio o della lampadina, ma nel mondo non ci sono solo radio e lampadine, quindi accendiamo la curiosità e guardiamoci intorno 🙂

Anzi…se anche voi talvolta siete incuriositi da qualcosa scrivetemelo nei commenti, potrebbero venire fuori degli articoli interessanti.

PS. Eh va bene…buon San Valentino a tutti.

charcassetta.gif

Arriva al Cinema…

Snoopy and Friends.1

Snoopy and Friends

Il nostro amico Snoppy apparirà il 5 novembre sui maxischermi in tutta Italia. Come sarà vedere il mitico bracchetto in 2D e addirittura in 3D?

Speriamo che questa modernizzazione non modifichi il carattere di Snoopy e di tutti i suoi amici, quanto saranno stati fedeli gli sceneggiatori ai personaggi creati da Schulz?

Lo sapremo solo fra 10 giorni…per adesso sono in grande attesa.

Per ora posso dire solo che guardando il trailer sembra essere molto carino, ma non mi sbilancerei troppo.

Snoopy and Friends

Non vedo l’ora del giorno in cui sprofonderò nella poltroncina rossa del cinema con in mano il mio bicchierone pieno di pop corn e le luci si spegneranno per lasciare spazio a Charlie Brown, Lucy, Linus, Piperita Patty, Pig Peng, Sally, Woodstock e naturalmente Snoopy che sarà alle prese con due problemi: fronteggiarsi sopra le nuvole con il suo arcinemico “il Barone Rosso” e aiutare Charlie Brown a fare colpo sulla ragazzina dai capelli rossi, personaggio a cui potremo per la prima volta dare un volt, infatti nelle strisce (parlo ristrettamente a quelle che ho letto fin’ora, ma credo di non errare estendendo il discorso in generale) non era mai apparsa!

Appuntamento fra 10 giorni!

Snoopy and Friends.2

Trailer: