Cambiamento

Mezzanotte, troppi pensieri per la testa per prendere sonno.

Giovedì, al corso di teatro, ci hanno chiesto cos’è, per noi, il cambiamento.

L’ho trovata una domanda interessante, di quelle che non hanno solo una risposta, ma soprattutto non hanno una risposta giusta.

Estate 2015…lì sì che era cambiato tutto o forse ero solo cambiata io. Avevo scoperto il silenzio, il piacere della solitudine, il capire se stessi.

Da quei giorni sono cambiate molte altre cose. Nuovi amici, altri persi per strada. Nuove priorità, i problemi di un tempo sono solo buffi ricordi.

Cos’è il cambiamento? 

È la ricerca di un’identità. Andiamo a tentativi, ci cerchiamo. Prima o poi ci troveremo.

Cambiamo per piacere agli altri. O cambiamo per piacere a noi stessi?

Ci accorgiamo di star cambiando?

Oppure è un passaggio naturale, talmente impercettibile che non riesci a coglierlo. Semplicemente un giorno ti svegli e capisci di essere diverso.

Le persone che incontriamo ci cambiano. Le storie che sentiamo, che viviamo. Siamo un pezzo di cera morbida che si modella nel tempo, sotto gli avvenimenti. Non raggiungiamo mai una forma definitiva. Noi siamo cambiamento.

E per voi cosa significa cambiare?

Quando vi siete accorti di essere cambiati? 

Buona notte sognatori.

Annunci

4 pensieri su “Cambiamento

  1. Per me il cambiamento è utilizzare una nuova marcia.
    Avere sempre la stessa auto, ma scoprire che ci sono nuove opzioni, che sono lì, latenti, perché non sappiamo come utilizzarle.
    In me, è avvenuto, dopo aver frequentato per diversi anni il karatè e dopo essermi avvicinata maggiormente a Dio.
    Ne ho tratto forza. La timidezza ha lasciato il posto ad un carattere più aperto. Sono diventata più sicura di me.
    Ho imparato a fregarmene del giudizio degli altri.
    Ed ora, sto bene.

    Mi piace

  2. Wandering ha detto:

    Nietzsche una volta disse: “diventa ciò che sei”. Il silenzio e il piacere della solitudine sono i primi gradini della scalata infinita verso la comprensione di ciò che si è. Di certo avrai sperimentato il calore della scintilla d’eternità che custodisci: lei è lì, ferma ad indicarti la via, immutabile nel suo dolce e violento crepitio. Non permettere che si affievolisca. Il cambiamento è la quintessenza della realtà, ma tu rappresenti il miracolo dell’esistenza, che è qualcosa di più puro e di più alto. Ciò che sei è irripetibile, e non soggiace alla materialità del cambiamento. Cercalo, trovalo. Fatti strada nell’Essere: il tempo è una prigione, ma è fatta di cristallo. Non cambiare per piacere agli altri, e neanche a te stessa. Cambia per scoprire ciò che “te stessa” significa. E fallo continuando a sognare.

    Mi piace

    • “Diventa ciò che sei” questa tua citazione mi ha davvero ispirata e negli ultimi giorni è diventata un po’ parte della mia filosofia di vita. Grazie per aver condiviso il tuo pensiero, è davvero profondo e l’ho riletto più volte per non dimenticarlo

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...