Cubo di Rubik

cubo-di-rubik-189760.jpg

Oggi, 14 febbraio, ovviamente ci si aspetta un post di tanti auguri di Buon San Valentino…potete aspettarvelo anche da una sociopatica come me?

Ovviamente no.

Qualche tempo fa era comparso sul blog l’articolo inerente alla storia di Google (se vi va passate a dare un’occhiata…è interessante) e oggi, nella stessa categoria, pubblicherò qualche curiosità sul cubo di Rubik…

wall-e-and-rubiks-cube-preview.jpg
Questo maledetto cubo che sicuramente avrà tenuti impegnati tutti noi almeno una volta nella vita è opera di un ingegnere ungherese che porta il nome di Erno Rubik.

Il rompicapo nasce nel 1974 con il nome “Cubo Magico”

Com’è Fatto?

Il cubo, come qualsiasi cubo, presenta 6 facce ciascuna delle quali è suddivisa in 9 quadretti di 6 colori diversi, per un totale di 54 quadrati.

Lo scopo del gioco è quello di spostare i quadretti facendo ruotare le facce in modo da ottenere ogni faccia di un unico colore.

Erno Rubik lo progettò al fine di funzioni didattiche e all’inizio si diffuse soprattutto tra i matematici ungheresi che lo sfruttavano per il calcolo di probabilità statistiche e altre cose molto matematiche.

Erno_Rubik_1.jpg

Erno Rubik

Curiosità:

  • Nella versione 3×3×3, il cubo può assumere ben 43 252 003 274 489 856 000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta
  • Dopo calcoli matematici e lunghe discussioni è stato stabilito che il numero massimo di mosse necessarie alla risoluzione del cubo è 20 (definito “il numero di Dio”)
  • Nel novembre del 2015 Lucas Etter stabilisce il record mondiale risolvendo il rompicapo in 4 secondi e 90 (impressionante eh?)
  • Nel 1983 viene trasmessa una serie TV che aveva un cubo parlante come protagonista (Rubik, the amazing cube)

Scoprire le storie delle cose che mi circondano è qualcosa che mi interessa molto, mi è difficile pensare di vivere circondata da oggetti di cui non conosco nulla…ci sono scoperte importanti che è impossibile non conoscere, come la storia dell’invenzione della radio o della lampadina, ma nel mondo non ci sono solo radio e lampadine, quindi accendiamo la curiosità e guardiamoci intorno 🙂

Anzi…se anche voi talvolta siete incuriositi da qualcosa scrivetemelo nei commenti, potrebbero venire fuori degli articoli interessanti.

PS. Eh va bene…buon San Valentino a tutti.

charcassetta.gif

Annunci

3 pensieri su “Cubo di Rubik

  1. Quanti ricordi legati al cubo di Rubik. Mi ricordo che all’epoca avevo imparato tutte le mosse a memoria e riuscivo a completarlo in poco tempo, ovviamente non in 4 secondi ma comunque me la cavavo. Oggi se dovessi riprovarci penso proprio che non ci riuscirei.:)

    Un saluto

    Mi piace

    • Io il cubo di Rubik lo collego sempre alla casa di mia nonna, era lei ad averlo nella scatola dei giochi e quando andavo a trovarla passavo sempre il tempo cercando di risolverlo…mai andata più in là di una faccia 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...