Pioggia, libri e fumetti

 autunno e...

E’ tornato con le sue foglie arancioni fruscianti e le sue giornate uggiose in cui sogni solo di non alzarti dal letto e restare sotto il piumino a guardare fuori dalla finestra il vetro che si appanna.

Ma sai bene che non puoi e tiri fuori i piedi

poggiandoli sul pavimento freddo e pochi minuti dopo sei in sella ad una bicicletta sotto la pioggia pedalando verso quel mostro chiamato scuola.

40da271803f44e50a4381a6335c8512e

E ti chiedi che fine hanno fatto le calde coperte e quel libro ingiallito che ti

guardava dal comodino pregandoti:

-Leggimi! Leggimi-

3727ab042a2f492ba77a6dee69859161

La giornata a scuola è stata una tortura…soprattutto pensando al libro che mi attendeva accanto al letto.

Era da un po’ di tempo che non mi capitava di essere così assorbita da una lettura tanto dal non riuscire ad addormentarmi la sera perchè dovevo sapere cosa sarebbe successo nel capitolo dopo.

Il libro in questione è “La casa della Seta”, un’avventura del mio amato Sherlock Holmes scritta, però, non dal suo creatore Arthur Conan Doyle ma da Anthony Horowitz.

Devo ammettere che inizialmente ero prevenuta sui libri narranti le vicende del mio investigatore preferito non scritti da Conan Doyle, ma questo si è rivelato essere davvero stupendo.

_Lacasadellaseta_1327603223

Arrivavo alla sera che chiudevo le sue pagine sprofondando nel cuscino in attesa di una bella dormita e allora cominciavo a rigirarmi nel letto pensando:

E’ stato arrestato, ora cosa succederà?

E Mycroft si farà vivo?

         Il trucco di Watson funzionerà?

E via così fino a che non riaccendevo la luce e non leggevo qualche altro capitolo facendo nascere, però, altre domande.

Tornata a casa ho dedicato un po’ di tempo ai compiti per poi tuffarmi in un luogo che amo moltissimo: la libreria della mia città dove ho scambiato quattro chiacchiere (giusto per un’oretta o due) con la simpaticissima libraia.

Sul ritorno sono passata in edicola e ho felicemente constatato l’arrivo del numero 25 de “I Guardiani della Galassia”, albo che contiene anche le storie di “Nova” (che ribadisco essere il mio supereroe preferito, anche se poco conosciuto).

L’umidità è stata presto scacciata con una morbida coperta, una tazza di the fumante accanto e il fumetto tra le mani.

WIN_20151014_160945

Ecco come dovrebbe essere un’uggiosa giornata autunnale.

 ALIM0181

E voi amate l’autunno (come me?) o lo odiate come il soprapresente Snoopy?

Ps. Per finire vi lascio questa bellissima foto che Violeta Dyli mi ha gentilmente permesso di ripostare qui sul mio blog e che sembra fatta apposta per concludere questo post autunnale

mg_4219

Non è stupenda?

Per altre foto bellissime passate su

https://violetadyliopinionistapercaso.wordpress.com/

Annunci

8 pensieri su “Pioggia, libri e fumetti

  1. Caos ha detto:

    Molto bello il post, e stupende in particolare le immagini! Io personalmente adoro l’autunno… Anche se Snoopy resta sempre adorabile! Io, ora come ore, sto leggendo “C’est vole que je vole” di Nicole Cage-Florentiny… Non proprio leggero il tema, ma ti prende ed adoro lo stile della scrittrice!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...