Un grande giorno per i fan di…

ATTENZIONE: per tutti coloro che non hanno già visto il terzo film, questo articolo potrebbe contenere degli spoiler (anticipazioni)
Hunger games 1

Avete indovinato tutti? Oggi, 20 novembre 2014, è il giorno in cui il terzo capitolo dell’amata serie Hunger Games prenderà posto sul grande schermo

.Hunger games 7 - Copia

Personalmente, avendo già letto il libro, mi aspetto grandi cose e ben presto la mia curiosità sarà soddisfatta, una poltroncina del cinema dietro casa aspetta proprio me e le mie migliori amiche.

Come siamo rimasti alla fine del secondo capitolo della saga? Katniss e stata tratta in salvo, ma lo stesso non può dirsi per Peeta, caduto nelle grinfie di Capitolo City che non intende farselo scappare, non tutto intero almeno. Cosa voglio dire? Bhe, le droghe somministrategli dalla gente infame della capitale faranno si che lui veda Katniss come una persona crudele e spregevole, cancellando tutti i ricordi felici che condividono, facendo si che il suo primo impulso non appena viene tratto in salvo e la rivede, sia quello di ucciderla.

Ma lasciamo da parte i due fidanzatini per qualche istante; cosa è successo al distretto 13? Ve lo ricordate, il distretto completamente distrutto? Bhe, non è poi così distrutto; nel sottosuolo un gruppo di ribelli sta creando una sorta di resistenza, guidati dalla Coin. Ed è qui che Katniss, assieme a Gale e alle due componenti della sua famiglia, Primm e la madre, troverà rifugio. Ma il suo animo ribelle non è fatto per starsene tranquillo, eccola allora partire con la squadra di attacco verso l’assalto a Capitol City. Con lei ci saranno anche Peeta, ancora leggermente sotto effetto delle droghe, ma disposto a dare una mano, e Gale. E qui indico una votazione: chi preferite voi? Il dolce Peeta, o il combattivo Gale? Io ancora adesso non riesco a decidermi, ma apprezzo la scelta compiuta da Katniss. Alla fine, infatti, sceglie Peeta. Lei stessa dice che non ha bisogno di una “fiamma” come Gale che avrebbe solo il potere di accenderla di più, avendo già lei un animo combattivo, ma ha bisogno di qualcuno che sia il suo contrario, che riesca a contenere le sue scintille, in poche parole, che la completi. E’ proprio come dice lo stesso Gale: -Lei sceglierà quello più utile alla sua sopravvivenza-

Molti sono gli avvenimenti che vedranno Katniss coinvolta, ma citiamo ora qualche colpo di scena. Non ci andrò tanto per il sottile, quindi, se non volete che vi vengano svelate nuove cose, se ancora non conoscete la storia, fermatevi qui.

Primm muore.

Dite che sono stata troppo cruda? Okey, rimedio: Primm muore.

La dolce sorellina di Katniss, quella per cui è nato tutto questo casino (apro qui una parentesi: come ci siamo arrivati alla guerra contro Capitol City? Perchè Primm era stata estratta il giorno della mietitura e Katniss, per salvarla, si offre volontaria scatenando tutto questo putiferio), ebbene, Primm, dopo essere stata salvata da Katniss il giorno della mietitura, resta vittima di guerra alla fine della battaglia.

Ella era diventata una specie di crocerossina e, quando la guerra sembrava essersi sedata per un attimo interviene sul posto per salvare i feriti, ma la Coin, spietata, aveva già indirizzato sul luogo un bombardamento, per sterminare completamente le genti di Capitol City, e così, tra le bombe, una giovane ragazza, una bambina, perde la vita, tutto per soddisfare i giochi di potere dei capi di stato.

Ma i colpi di scena non sono finiti.

Ci troviamo ormai alla fine, il presidente Snow è prigioniero dei ribelli e Katniss ha la possibilità di ucciderlo. Sono tutti riuniti, la vincitrice dei settantaquattresimi Hunger Games è già pronta a scoccare la freccia che tende la corda dell’arco. Prende la mira, punta Snow.

E’ solo una frazione di secondo. Il suo braccio si volta ed è la Coin ad essere intercettata dalla freccia, un dardo che le toglie la vita.

Vi chiedete perchè? Bhe, la morte di Primm per causa sua non è l’unica risposta, ma non voglio annoiarvi con inutili (si fa per dire) dettagli, perciò vi auguro buona visione.

Epilogo: vi ricordate che Katniss non aveva intenzione di avere figli, in un mondo come quello? Ma il mondo ora è cambiato, e sarà Peeta a regalarle (scusatemi se sbaglio) due bambini.

Hunger games 5

Qui sopra i simboli rispettivamente di “Hunger Games” “La ragazza di Fuoco” e “Il canto della rivolta”

Ah già…dimenticavo: il film sarà diviso in due parti, perciò molte delle cose che vi ho detto oggi non potrete vederle in questa settimana. Chiedo scusa se vi ho rovinato la sorpresa, ma vi avevo avvertito che avrebbe contenuto spoiler, e se siete comunque andati avanti con la lettura, affari vostri.

Un’ultima cosa prima di salutarci: il libro l’ho letto un anno fa, se non più in là, perciò vogliate perdonarmi eventuali errori o imprecisioni, anzi, apprezzo ogni tipo di correzione per rendere l’articolo maggiormente preciso.

BUONA VISIONE, E POSSA SEMPRE LA FORTUNA ESSERE DALLA VOSTRA PARTE

Annunci

2 pensieri su “Un grande giorno per i fan di…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...